• Enterprise Solutions

Privacy: Amazon rischia la più alta multa mai inflitta per violazione del GDPR

Ammonta ad oltre 425 milioni di dollari (più di 350 milioni di euro) la sanzione proposta dall’Autorità per la Protezione dei Dati del Lussemburgo contro Amazon.com.

Il caso riguarda una violazione della protezione dei dati degli utenti sul fronte GDPR, il Regolamento Europeo sulla Privacy e la proposta dell'Autorità di controllo è già stata consegnata alle Autorità degli altri Paesi del blocco, secondo le fonti del Wall Street Journal.


Se dovesse venire accettata, si tratterebbe della sanzione più alta mai inflitta per violazione del Gdpr e dato che Amazon ha il suo quartier generale proprio nel Granducato, l'opinione dell'Autorità del Lussemburgo risulta fondamentale.

Nel caso specifico, sotto accusa è proprio la raccolta e l'utilizzo dei dati personali degli individui e a quanto pare, non relativo ad Amazon Web Services, il suo business sul cloud.


La notizia arriva a pochi giorni da un’altra segnalazione giunta dalla Commissione europea, quando la commissaria dell'Ue aveva annunciato alla concorrenza Margrethe Vestager «Occorre assicurare che la crescita di Internet avvenga in un modo competitivo. I primi risultati di alcune ricerche mostrano il ruolo centrale nell’assistenza voce e operativa di determinati gatekeeper, come Google, Apple e Amazon, che indirizzano comportamenti che influenzano negativamente la concorrenza».


Nel dettaglio, la commissaria ha espresso la preoccupazione dell’Unione Europea per il fatto che certi gatekeeper possano emergere e usare il loro potere per danneggiare la concorrenza.

«È infatti necessaria una concorrenza leale per sfruttare al meglio l'IOT (Internet delle cose) per i consumatori nella vita quotidiana. Se alcune di queste pratiche verranno confermate» ha aggiunto «verranno aperte procedure di violazione della concorrenza».


La multa corrisponderebbe a poco più dello 0,1% dei 386,1 miliardi di dollari di entrate annuali di Amazon nel 2020. Il GDPR prevede che le multe possano arrivare a colpire fino al 4% del fatturato annuale delle aziende, ciò significa che Amazon potrebbe dover pagare fino a un massimo di 1,54 miliardi di dollari.

L’azienda per ora ha preferito non commentare.



Se la tua azienda non ha ancora preso provvedimenti per adeguarsi alla normativa, contattaci per informazioni o per un preventivo gratuito, il nostro team di specialisti in materia di Privacy saprà consigliarti la soluzione migliore commisurata alla tua attività!


Tel. 371 46 37 145 - 371 46 30 129

E-mail: info@enterprise-solutions.net

oppure tramite chat con un nostro operatore cliccando sul box "Serve aiuto" o ". . ." nella versione Mobile.


Seguici anche su Facebook



3 visualizzazioni0 commenti