• Enterprise Solutions

L'Italia che riparte: le Concessionarie Auto

Ci siamo, la fase 2 sta avendo inizio e tra i capofila si è aggiunto l'automotive con tutta la sua filiera.


“Non c'è dubbio che in Italia serva un piano da parte del Governo”, avverte il direttore di Federauto, Gian Franco Soranna. L'automotive infatti incide sul PIL per ben il 19,5% fatturando di fatto circa 335 miliardi provenienti da oltre 200.000 imprese dando lavoro a circa 1,2 milioni di persone. In breve, solo con gli stipendi, la filiera versa più di 25 miliardi di euro!

Dal 27 aprile quindi il mondo delle auto potrà ricominciare a respirare (dietro una mascherina) riaprendo fabbriche, officine e (la settimana successiva) concessionarie auto e moto rispettando nuovi standard di sicurezza e riducendo al minimo la possibilità di assembramenti.

Oltre all'obbligo della mascherina ci sarà quello della rilevazione della temperatura prima dell'ingresso, quello della distanza di sicurezza di almeno un metro, la sanificazione giornaliera degli ambienti (in Ferrari hanno deciso di pulire due volte al giorno persino i bottoni degli ascensori), la redistribuzione della formazione del personale con modalità Smart, niente più chiacchiere alla macchinetta del caffè e pranzo al sacco anche per chi aveva la mensa. Inoltre, secondo il protocollo siglato fra Confindustria e Cgil, Cisl e UIl in ogni fabbrica dovrebbe nascere un comitato di controllo dell’efficacia delle misure, ma sicuramente questo sarà maggiormente richiesto nelle realtà con personale più numeroso.

Per quanto riguarda invece gli showroom, si auspica una riapertura più agevole in quanto, come ribadisce Federauto, “hanno superfici ampie e un afflusso inferiore di persone e sono in grado di garantire protocolli di sicurezza sia per i dipendenti sia per i clienti”.



L'intervista: Concessionaria Scar Srl Gruppo Scardigli (LI)


Rimanendo in tema di Concessionarie/Showroom auto, abbiamo intervistato Namal Lazzeri, Consulente Commerciale presso la concessionaria Scar Srl di Livorno.

Enterprise: Buongiorno Sig. Lazzeri, ci siamo quasi al fatidico giorno della riapertura, ma voi da quanti giorni siete ufficialmente chiusi al pubblico?

Scar: Sono circa 40 giorni che abbiamo chiuso al pubblico, precisamente dal 12 marzo.

Enterprise: In questo periodo quindi in che modo state gestendo le richieste dei clienti interessati e quelli potenziali?

Scar: Riusciamo a gestire le richieste sia via email, sia con video chiamate o whatsapp ed anche girando video personalizzati in base alle richieste più specifiche dei clienti.

Enterprise: E' una fortuna avere così tanti mezzi di comunicazione alternativi disponibili in situazioni simili ed è giusto rimanere sempre in contatto con i clienti.

Per quanto riguarda invece la sicurezza, in questa fase di stop forzato avete comunque già provveduto ad investire su soluzioni per adeguare la vostra struttura alla prossima riapertura che sembrerebbe poter avvenire dal 4 maggio?

Scar: Certamente, stiamo sanificando tutti i nostri locali con la tecnica dell'ozono e abbiamo emanato circolari interne con le direttive che i dipendenti dovranno seguire (tra cui mascherina, guanti ed occhiali obbligatori).

Per i clienti invece ci sono gli avvisi esposti sulla porta d'ingresso del salone con le indicazioni di comportamento da tenere (riproposte anche all'interno dell'area espositiva). Sono stati inoltre messi a disposizione dei clienti guanti usa e getta e gel disinfettante per le mani e su tutte le nostre scrivanie sono state allestite barriere parafiato in plexiglass per garantire una protezione del cliente adeguata pur mantenendo il contatto visivo.



Enterprise: Come pensate che possa cambiare il mercato dell'auto dopo la riapertura delle concessionarie?

Scar: Il mondo dell'automobile è già cambiato. Per stare al passo con i tempi dobbiamo ascoltare ancora di più i nostri clienti e mostrarci molto più attivi digitalmente. Ormai i clienti passano un sacco di tempo on-line, acquisiscono dati veritieri ma anche tante fake news, sta a noi guidarli e dimostrare loro con i fatti tutto quello che dichiariamo. La fiducia del cliente si guadagna con fatica ma basta poco per perderla. Da adesso daremo ad ogni cliente la possibilità di avere un video personalizzato della vettura di suo interesse in modo da poterselo rivedere in qualsiasi momento. In questo modo sia noi che lui riusciamo ad avere una sorta di cronostoria di quello che è stato il processo seguito.

Enterprise: Concordo con voi, il momento è molto delicato, tuttavia la costanza, la passione e l'impegno sicuramente ci permetteranno di superare anche questa crisi.

Il nostro Staff ha al suo interno personale incentrato principalmente al Problem Solving consolidato dalla fattiva collaborazione con partners di fiducia, quindi per qualsiasi necessità siamo a completa disposizione per trovare insieme soluzioni in linea con le vostre esigenze.


Ringraziamo quindi la concessionaria Scar di Livorno (https://www.scar.srl) per il tempo che ci ha dedicato auspicando in un nuovo inizio che possa essere da stimolo per mantenere quel grado di professionalità e competenza che li ha da sempre contraddistinti.


116 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti